a0098fd5395f1823bd442aa099493b3b9ff3aemv2
a0098fd5395f1823bd442aa099493b3b9ff3aemv2
a0098fd5395f1823bd442aa099493b3b9ff3aemv2

MENU

MENU

Tutti i contenuti pubblicati su questo sito comprese informazioni, testi, software, fotografie, video, grafica, musica, loghi, icone, immagini e clip audio e qualsiasi altro materiale e servizi presenti su questo sito, sono di esclusiva proprietà di  Plasso S.r.l.s. 

Tutti i contenuti pubblicati su questo sito comprese informazioni, testi, software, fotografie, video, grafica, musica, loghi, icone, immagini e clip audio e qualsiasi altro materiale e servizi presenti su questo sito, sono di esclusiva proprietà di  Plasso S.r.l.s. 

​CONTATTI

​CONTATTI

Via S. Francesco la Rena, 16/A, Catania Email : info@plasso.it

Tel : +39 095 591011 - +39 393 260 3702

Via S. Francesco la Rena, 16/A, Catania Email : info@plasso.it

Tel : +39 095 591011 - +39 393 260 3702

FORMAZIONE


youtube

RUOLI E FIGURE

Scopri i corsi ed inviaci una richiesta

www.plasso.it @ All Right Reserved 2019 | Sito web realizzato da Flazio Experience

www.plasso.it @ All Right Reserved 2019 | Sito web realizzato da Flazio Experience

NewCondition250
In stock

La figura del Responsabile del Servizio di prevenzione e Protezione, è stata resa obbligatoria dal D.Lgs. 81/08, che ha individuato la summenzionata figura alternativamente nel datore di lavoro o in un consulente esterno appositamente nominato. I datori di lavoro che possono svolgere compiti di RSPP sono i titolari delle aziende agricole, artigiane e industriali o comunque, ai sensi dell’art. 34 D.Lgs. 81/08, aziende che non contino più di 200 lavoratori. Al fine di svolgere compiutamente queste funzioni ulteriori rispetto a quelle loro tradizionalmente demandate, i datori di lavoro devono svolgere un corso di formazione specifico, il cui programma è oggetto della presente formazione.DESTINATARIIl corso si rivolge si rivolge a tutti i datori di lavoro che intendano svolgere le funzioni di RSPP.RIFERIMENTI NORMATIVIArt. 34 del D.lgs. 81/08; Accordo Stato Regioni 07/07/2016.DURATA DEL CORSO La formazione sarà erogata in 16 ore. Il corso ha validità quinquennale.AGGIORNAMENTOOgni corso di formazione prevede un conseguente aggiornamento. In particolare, il corso di Aggiornamento per Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione, si propone di mantenere i datori di lavoro sempre aggiornati sulla materia della sicurezza sul lavoro.PROGRAMMA DEL CORSO Il corso verrà organizzato in moduli formativi, secondo una struttura piramidale, che porrà alla base una solida conoscenza dei principi generali della materia, fino a giungere alla trattazione degli argomenti più tecnici e della disciplina di dettaglio. In particolare, il corso si compone di tre moduli, che verranno ulteriormente strutturati in funzione della specifica azienda ma di cui possiamo già individuare le linee generali.MODULO A - GIURIDICOLa normativa generale e specifica in tema di igiene e sicurezza del lavoro, i criteri e strumenti per la ricerca delle leggi e norme tecniche riferiti a problemi specifici; i vari soggetti del sistema di prevenzione aziendale, i loro compiti, le loro responsabilità e le funzioni svolte dai vari Enti preposti alla tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori; gli aspetti normativi e concettuali, con riferimento ai rischi presenti nei luoghi di lavoro, ai criteri metodologici per la valutazione dei rischi, ai contenuti del documento di valutazione dei rischi, alla gestione delle emergenze; le modalità con cui organizzare e gestire un Sistema di prevenzione aziendale, tenendo conto delle attribuzioni e dei ruoli dei vari soggetti che lo compongono; gli istituti relazionali previsti dal d.lgs. 81/2008 e s.m.i., quali l’informazione, la formazione la consultazione e la partecipazione.MODULO B - TECNICOIl modulo B, si compone di una parte comune per tutte le aziende e di una parte specifica differenziata in base all’attività eseguita dalla singola azienda. Il modulo comune si compone di: Tecniche specifiche di valutazione dei rischi e analisi degli incidenti; Ambiente e luoghi di lavoro; Rischio incendio e gestione delle emergenze; Rischi infortunistici: Macchine impianti e attrezzature; Rischio elettrico; Rischio meccanico; Movimentazione merci: apparecchi di sollevamento e attrezzature per trasporto merci; Mezzi di trasporto: ferroviario, su strada, aereo e marittimo; Rischi infortunistici: cadute dall’alto; Rischi di natura ergonomica e legati all'organizzazione del lavoro: Movimentazione manuale dei carichi; Attrezzature munite di videoterminali; Rischi di natura psico-sociale; Stress lavoro-correlato; Fenomeni di mobbing e sindrome da burn-out; Agenti fisici; Agenti chimici, cancerogeni e mutageni, amianto; Agenti biologici; Rischi connessi ad attività particolari: Ambienti confinati e/o sospetti di inquinamento, attività su strada, gestione rifiuti; Rischi connessi all’assunzione di sostanze stupefacenti, psicotrope ed alcol; Organizzazione dei processi produttiviMODULO B - SPECIFICO prende in considerazione per ogni singola e particolare categoria produttiva: L’organizzazione delle fasi produttive; Dispositivi di protezione individuali; Cadute dall’alto, Rischio biologico, meccanico, esposizioni ad agenti fisici, rumori, vibrazioni.MODULO C - CULTURA DELLA SICUREZZA Il modulo C, comune a tutte le categorie, si propone infine di porre i datori di lavoro nelle condizioni di gestire e promuovere una corretta cultura della sicurezza sul lavoro e del welfare aziendale. Il modulo C prevede la propedeuticità del modulo A. Il programma è così composto: Ruolo dell’informazione e della formazione; Connessione e coerenza tra documenti di valutazione dei rischi e piani di informazione e formazione; Panoramica delle metodologie e degli strumenti disponibili per realizzare una corretta informazione sul posto di lavoro; Conoscere metodologie didattiche utilizzabili per le diverse esigenze formative e i principali elementi della progettazione didattica; Organizzazione e sistemi di gestione; Conoscere la struttura di un Sistema di Gestione della Sicurezza; Organizzare il coordinamento dei processi amministrativi interni ed esterni dell’azienda che hanno impatto sui rischi introdotti; Conoscere i principali elementi di organizzazione aziendale; Il sistema delle relazione e della comunicazione: Aspetti sindacali; Benessere organizzativo compresi i fattori di natura ergonomica e da stress lavoro-correlato.METODOLOGIA DIDATTICA Plasso lavora utilizzando una metodologia didattica fortemente interattiva, basata su lezioni frontali volte ad approfondire ogni aspetto della materia, nonché su esempi pratici volti a chiarire l’applicazione pratica delle norme oggetto di studio.VALUTAZIONE FINALE E ATTESTAZIONE DELLE COMPETENZEA seguito dell’esito positivo della verifica finale e della presenza pari ad almeno il 90% del monte ore, verrà consegnato ad ogni discente l’Attestato comprovante le conoscenze acquisite, rilasciato dall'Ente formativo Plasso, accreditato presso la Regione Sicilia.MATERIALE DIDATTICO Plasso S.r.l.s., metterà a disposizione di ciascun partecipante al corso il materiale didattico necessario ad affrontare l’attività formativa nel migliore dei modi. In particolare, verranno forniti dispense e materiale di lettura e di approfondimento.TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI Tutti i documenti inerenti al corso, quali copia del programma didattico, registro delle presenze con firme dei partecipanti, lezioni, test di verifica delle conoscenze nonché copia dell’Attestato saranno conservati, nei termini previsti dalla legge, da Plasso S.r.l.s., soggetto erogatore della formazione.

CORSO-DI-FORMAZIONE-PER-R.S.P.P.:-DATORE-DI-LAVORO--RESPONSABILE-SERVIZIO-PREVENZIONE-E-PROTEZIONE---RISCHIO-BASSO

NewCondition400
In stock

La figura del Responsabile del Servizio di prevenzione e Protezione, è stata resa obbligatoria dal D.Lgs. 81/08, che ha individuato la summenzionata figura alternativamente nel datore di lavoro o in un consulente esterno appositamente nominato. I datori di lavoro che possono svolgere compiti di RSPP sono i titolari delle aziende agricole, artigiane e industriali o comunque, ai sensi dell’art. 34 D.Lgs. 81/08, aziende che non contino più di 200 lavoratori. Al fine di svolgere compiutamente queste funzioni ulteriori rispetto a quelle loro tradizionalmente demandate, i datori di lavoro devono svolgere un corso di formazione specifico, il cui programma è oggetto della presente formazione.DESTINATARIIl corso si rivolge si rivolge a tutti i datori di lavoro che intendano svolgere le funzioni di RSPP.RIFERIMENTI NORMATIVIArt. 34 del D.lgs. 81/08; Accordo Stato Regioni 07/07/2016.DURATA DEL CORSO La formazione sarà erogata in 32 ore. Il corso ha validità quinquennale.AGGIORNAMENTOOgni corso di formazione prevede un conseguente aggiornamento. In particolare, il corso di Aggiornamento per Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione, si propone di mantenere i datori di lavoro sempre aggiornati sulla materia della sicurezza sul lavoro.PROGRAMMA DEL CORSO Il corso verrà organizzato in moduli formativi, secondo una struttura piramidale, che porrà alla base una solida conoscenza dei principi generali della materia, fino a giungere alla trattazione degli argomenti più tecnici e della disciplina di dettaglio. In particolare, il corso si compone di tre moduli, che verranno ulteriormente strutturati in funzione della specifica azienda ma di cui possiamo già individuare le linee generali.MODULO A - GIURIDICOLa normativa generale e specifica in tema di igiene e sicurezza del lavoro, i criteri e strumenti per la ricerca delle leggi e norme tecniche riferiti a problemi specifici; i vari soggetti del sistema di prevenzione aziendale, i loro compiti, le loro responsabilità e le funzioni svolte dai vari Enti preposti alla tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori; gli aspetti normativi e concettuali, con riferimento ai rischi presenti nei luoghi di lavoro, ai criteri metodologici per la valutazione dei rischi, ai contenuti del documento di valutazione dei rischi, alla gestione delle emergenze; le modalità con cui organizzare e gestire un Sistema di prevenzione aziendale, tenendo conto delle attribuzioni e dei ruoli dei vari soggetti che lo compongono; gli istituti relazionali previsti dal d.lgs. 81/2008 e s.m.i., quali l’informazione, la formazione la consultazione e la partecipazione.MODULO B - TECNICOIl modulo B, si compone di una parte comune per tutte le aziende e di una parte specifica differenziata in base all’attività eseguita dalla singola azienda. Il modulo comune si compone di: Tecniche specifiche di valutazione dei rischi e analisi degli incidenti; Ambiente e luoghi di lavoro; Rischio incendio e gestione delle emergenze; Rischi infortunistici: Macchine impianti e attrezzature; Rischio elettrico; Rischio meccanico; Movimentazione merci: apparecchi di sollevamento e attrezzature per trasporto merci; Mezzi di trasporto: ferroviario, su strada, aereo e marittimo; Rischi infortunistici: cadute dall’alto; Rischi di natura ergonomica e legati all'organizzazione del lavoro: Movimentazione manuale dei carichi; Attrezzature munite di videoterminali; Rischi di natura psico-sociale; Stress lavoro-correlato; Fenomeni di mobbing e sindrome da burn-out; Agenti fisici; Agenti chimici, cancerogeni e mutageni, amianto; Agenti biologici; Rischi connessi ad attività particolari: Ambienti confinati e/o sospetti di inquinamento, attività su strada, gestione rifiuti; Rischi connessi all’assunzione di sostanze stupefacenti, psicotrope ed alcol; Organizzazione dei processi produttiviMODULO B - SPECIFICO prende in considerazione per ogni singola e particolare categoria produttiva: L’organizzazione delle fasi produttive; Dispositivi di protezione individuali; Cadute dall’alto, Rischio biologico, meccanico, esposizioni ad agenti fisici, rumori, vibrazioni.MODULO C - CULTURA DELLA SICUREZZA Il modulo C, comune a tutte le categorie, si propone infine di porre i datori di lavoro nelle condizioni di gestire e promuovere una corretta cultura della sicurezza sul lavoro e del welfare aziendale. Il modulo C prevede la propedeuticità del modulo A. Il programma è così composto: Ruolo dell’informazione e della formazione; Connessione e coerenza tra documenti di valutazione dei rischi e piani di informazione e formazione; Panoramica delle metodologie e degli strumenti disponibili per realizzare una corretta informazione sul posto di lavoro; Conoscere metodologie didattiche utilizzabili per le diverse esigenze formative e i principali elementi della progettazione didattica; Organizzazione e sistemi di gestione; Conoscere la struttura di un Sistema di Gestione della Sicurezza; Organizzare il coordinamento dei processi amministrativi interni ed esterni dell’azienda che hanno impatto sui rischi introdotti; Conoscere i principali elementi di organizzazione aziendale; Il sistema delle relazione e della comunicazione: Aspetti sindacali; Benessere organizzativo compresi i fattori di natura ergonomica e da stress lavoro-correlato.METODOLOGIA DIDATTICA Plasso lavora utilizzando una metodologia didattica fortemente interattiva, basata su lezioni frontali volte ad approfondire ogni aspetto della materia, nonché su esempi pratici volti a chiarire l’applicazione pratica delle norme oggetto di studio.VALUTAZIONE FINALE E ATTESTAZIONE DELLE COMPETENZEA seguito dell’esito positivo della verifica finale e della presenza pari ad almeno il 90% del monte ore, verrà consegnato ad ogni discente l’Attestato comprovante le conoscenze acquisite, rilasciato dall'Ente formativo Plasso, accreditato presso la Regione Sicilia.MATERIALE DIDATTICO Plasso S.r.l.s., metterà a disposizione di ciascun partecipante al corso il materiale didattico necessario ad affrontare l’attività formativa nel migliore dei modi. In particolare, verranno forniti dispense e materiale di lettura e di approfondimento.TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI Tutti i documenti inerenti al corso, quali copia del programma didattico, registro delle presenze con firme dei partecipanti, lezioni, test di verifica delle conoscenze nonché copia dell’Attestato saranno conservati, nei termini previsti dalla legge, da Plasso S.r.l.s., soggetto erogatore della formazione.

CORSO-DI-FORMAZIONE-PER-R.S.P.P.:-DATORE-DI-LAVORO--RESPONSABILE-SERVIZIO-PREVENZIONE-E-PROTEZIONE---RISCHIO-MEDIO-

NewCondition600
In stock

La figura del Responsabile del Servizio di prevenzione e Protezione, è stata resa obbligatoria dal D.Lgs. 81/08, che ha individuato la summenzionata figura alternativamente nel datore di lavoro o in un consulente esterno appositamente nominato. I datori di lavoro che possono svolgere compiti di RSPP sono i titolari delle aziende agricole, artigiane e industriali o comunque, ai sensi dell’art. 34 D.Lgs. 81/08, aziende che non contino più di 200 lavoratori. Al fine di svolgere compiutamente queste funzioni ulteriori rispetto a quelle loro tradizionalmente demandate, i datori di lavoro devono svolgere un corso di formazione specifico, il cui programma è oggetto della presente formazione.DESTINATARIIl corso si rivolge si rivolge a tutti i datori di lavoro che intendano svolgere le funzioni di RSPP.RIFERIMENTI NORMATIVIArt. 34 del D.lgs. 81/08; Accordo Stato Regioni 07/07/2016.DURATA DEL CORSO La formazione sarà erogata in 48 ore. Il corso ha validità quinquennale.AGGIORNAMENTOOgni corso di formazione prevede un conseguente aggiornamento. In particolare, il corso di Aggiornamento per Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione, si propone di mantenere i datori di lavoro sempre aggiornati sulla materia della sicurezza sul lavoro.PROGRAMMA DEL CORSO Il corso verrà organizzato in moduli formativi, secondo una struttura piramidale, che porrà alla base una solida conoscenza dei principi generali della materia, fino a giungere alla trattazione degli argomenti più tecnici e della disciplina di dettaglio. In particolare, il corso si compone di tre moduli, che verranno ulteriormente strutturati in funzione della specifica azienda ma di cui possiamo già individuare le linee generali.MODULO A - GIURIDICOLa normativa generale e specifica in tema di igiene e sicurezza del lavoro, i criteri e strumenti per la ricerca delle leggi e norme tecniche riferiti a problemi specifici; i vari soggetti del sistema di prevenzione aziendale, i loro compiti, le loro responsabilità e le funzioni svolte dai vari Enti preposti alla tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori; gli aspetti normativi e concettuali, con riferimento ai rischi presenti nei luoghi di lavoro, ai criteri metodologici per la valutazione dei rischi, ai contenuti del documento di valutazione dei rischi, alla gestione delle emergenze; le modalità con cui organizzare e gestire un Sistema di prevenzione aziendale, tenendo conto delle attribuzioni e dei ruoli dei vari soggetti che lo compongono; gli istituti relazionali previsti dal d.lgs. 81/2008 e s.m.i., quali l’informazione, la formazione la consultazione e la partecipazione.MODULO B - TECNICOIl modulo B, si compone di una parte comune per tutte le aziende e di una parte specifica differenziata in base all’attività eseguita dalla singola azienda. Il modulo comune si compone di: Tecniche specifiche di valutazione dei rischi e analisi degli incidenti; Ambiente e luoghi di lavoro; Rischio incendio e gestione delle emergenze; Rischi infortunistici: Macchine impianti e attrezzature; Rischio elettrico; Rischio meccanico; Movimentazione merci: apparecchi di sollevamento e attrezzature per trasporto merci; Mezzi di trasporto: ferroviario, su strada, aereo e marittimo; Rischi infortunistici: cadute dall’alto; Rischi di natura ergonomica e legati all'organizzazione del lavoro: Movimentazione manuale dei carichi; Attrezzature munite di videoterminali; Rischi di natura psico-sociale; Stress lavoro-correlato; Fenomeni di mobbing e sindrome da burn-out; Agenti fisici; Agenti chimici, cancerogeni e mutageni, amianto; Agenti biologici; Rischi connessi ad attività particolari: Ambienti confinati e/o sospetti di inquinamento, attività su strada, gestione rifiuti; Rischi connessi all’assunzione di sostanze stupefacenti, psicotrope ed alcol; Organizzazione dei processi produttiviMODULO B - SPECIFICO prende in considerazione per ogni singola e particolare categoria produttiva: L’organizzazione delle fasi produttive; Dispositivi di protezione individuali; Cadute dall’alto, Rischio biologico, meccanico, esposizioni ad agenti fisici, rumori, vibrazioni.MODULO C - CULTURA DELLA SICUREZZA Il modulo C, comune a tutte le categorie, si propone infine di porre i datori di lavoro nelle condizioni di gestire e promuovere una corretta cultura della sicurezza sul lavoro e del welfare aziendale. Il modulo C prevede la propedeuticità del modulo A. Il programma è così composto: Ruolo dell’informazione e della formazione; Connessione e coerenza tra documenti di valutazione dei rischi e piani di informazione e formazione; Panoramica delle metodologie e degli strumenti disponibili per realizzare una corretta informazione sul posto di lavoro; Conoscere metodologie didattiche utilizzabili per le diverse esigenze formative e i principali elementi della progettazione didattica; Organizzazione e sistemi di gestione; Conoscere la struttura di un Sistema di Gestione della Sicurezza; Organizzare il coordinamento dei processi amministrativi interni ed esterni dell’azienda che hanno impatto sui rischi introdotti; Conoscere i principali elementi di organizzazione aziendale; Il sistema delle relazione e della comunicazione: Aspetti sindacali; Benessere organizzativo compresi i fattori di natura ergonomica e da stress lavoro-correlato.METODOLOGIA DIDATTICA Plasso lavora utilizzando una metodologia didattica fortemente interattiva, basata su lezioni frontali volte ad approfondire ogni aspetto della materia, nonché su esempi pratici volti a chiarire l’applicazione pratica delle norme oggetto di studio.VALUTAZIONE FINALE E ATTESTAZIONE DELLE COMPETENZEA seguito dell’esito positivo della verifica finale e della presenza pari ad almeno il 90% del monte ore, verrà consegnato ad ogni discente l’Attestato comprovante le conoscenze acquisite, rilasciato dall'Ente formativo Plasso, accreditato presso la Regione Sicilia.MATERIALE DIDATTICO Plasso S.r.l.s., metterà a disposizione di ciascun partecipante al corso il materiale didattico necessario ad affrontare l’attività formativa nel migliore dei modi. In particolare, verranno forniti dispense e materiale di lettura e di approfondimento.TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI Tutti i documenti inerenti al corso, quali copia del programma didattico, registro delle presenze con firme dei partecipanti, lezioni, test di verifica delle conoscenze nonché copia dell’Attestato saranno conservati, nei termini previsti dalla legge, da Plasso S.r.l.s., soggetto erogatore della formazione.

CORSO-DI-FORMAZIONE-PER-R.S.P.P.:-DATORE-DI-LAVORO--RESPONSABILE-SERVIZIO-PREVENZIONE-E-PROTEZIONE---RISCHIO-ELEVATO

NewCondition200
In stock

Il corso di formazione “Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza” si propone di offrire una panoramica normativo-giuridica sui principi costituzionali che regolano la materia della sicurezza sul lavoro al fine di giungere ad una approfondita conoscenza della prevenzione degli infortuni e dell’igiene sul lavoro. Il corso, infatti, si rivolge precipuamente alle figure preposte al controllo ed all’osservanza sul rispetto delle normative sulla sicurezza all’interno dell’unità produttiva. La figura dell’RLS è infatti obbligatoria ai sensi del D. Lgs 81/08. Il rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza ha diritto a ricevere una formazione specifica, che lo ponga in grado di svolgere con competenza e consapevolezza i compiti di cui è incaricato, informandolo sui principali rischi lavoratavi negli ambiti in cui egli esercita la sua rappresentanza, nonché sulle tecniche più efficaci di comunicazione al fine di servire come utile strumento di collegamento tra la parte datoriale e la parte attoriale del rapporto di lavoro.DESTINATARIIl corso si rivolge si rivolge in modo specifico ed esclusivo ai soggetti eletti come Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza all’interno delle aziende. La figura del RLS è obbligatoria all’interno di ogni unità produttiva, e varia solo in funzione del numero dei lavoratori occupati.RIFERIMENTI NORMATIVIArt. 37 del D.lgs. 81/08; Accordo Stato Regioni 21/12/2011DURATA DEL CORSOLa formazione verrà erogata in 32 ore. Il corso ha una validità annuale.AGGIORNAMENTOOgni corso di formazione prevede un conseguente aggiornamento. In particolare, il corso di Aggiornamento RLS si propone di mantenere le figure preposte a tale funzione sempre al corrente delle modifiche alle normative specifiche nelle materie di competenza.PROGRAMMA DEL CORSOIl corso verrà organizzato in moduli formativi, secondo una struttura piramidale, che porrà alla base una solida conoscenza dei principi generali della materia, fino a giungere alla trattazione degli argomenti più tecnici e della disciplina di dettaglio. In particolare, il corso si compone di:MODULO A: Principi costituzionali e civilistici; la legislazione generale e speciale in materia di prevenzione infortuni e igiene del lavoro; i principali soggetti coinvolti ed i relativi obblighi. Introduzione al corso; Le fonti del diritto; Principi giuridici comunitari e nazionali; Cenni di storia della sicurezza; Aspetti generali del D. Lgs. 81/2008; Legge 231; Dalle direttive europee ai decreti di recepimento; Norme tecniche e buona prassi; Il sistema pubblico della prevenzione; I soggetti coinvolti nella prevenzione; Datore di Lavoro, Dirigente, Preposto; RSPP; Medico competente; Incaricati alle emergenze; Compiti e Responsabilità.MODULO B: La definizione e l’individuazione dei fattori di rischio; la valutazione dei rischi; Definizione del concetto di rischio e pericolo; Individuazione dei fattori di rischio; La valutazione del rischio; Le misure di miglioramento; Rischi specifici: Ambiente di lavoro, elettrico, meccanico, movimentazione manuale, Carrelli, cadute dall’alto; Gestione delle emergenza; Documento di valutazione dei rischi; Malattie professionali; Classificazione dei fattori di rischio; Agenti cancerogeni e mutageni; Rischio chimico, fisico, biologico; Rischi specifici e misure di sicurezza; Rischio Rumore e Vibrazioni; Videoterminali, Movimentazione; Radiazioni; Microclima.MODULO C: Aspetti normativi dell’attività di rappresentanza dei lavoratori; Il Rappresentante dei Lavoratori e la sicurezza; Il RLS ed il sindacato; Compiti e funzioni del RLS; Le specificità dell’Ente in relazione al processo delle relazioni interne.MODULO D: Nozioni e tecnica della comunicazione; La comunicazione interpersonale; La riunione periodica; Il coinvolgimento del RLS; La consultazione dei lavoratori.DOCENTI Tutti i docenti formatori sono dotati delle più alte qualifiche professionali, in possesso dei requisiti del docente formatore in ambito sicurezza secondo il DM 6/3/2013, e di una vasta esperienza professionale.METODOLOGIA DIDATTICA Plasso lavora utilizzando una metodologia didattica fortemente interattiva, basata su lezioni frontali volte ad approfondire ogni aspetto della materia, nonché su esempi pratici volti a chiarire l’applicazione pratica delle norme oggetto di studio.Valutazione finale e attestazione delle competenzeA seguito dell’esito positivo della verifica finale e della presenza pari ad almeno il 90% del monte ore, verrà consegnato ad ogni discente l’Attestato comprovante le conoscenze acquisite, rilasciato dall’Ente formativo Plasso, accreditato presso la Regione Sicilia. MATERIALE DIDATTICO Plasso S.r.l.s., metterà a disposizione di ciascun partecipante al corso il materiale didattico necessario ad affrontare l’attività formativa nel migliore dei modi. In particolare, verranno forniti dispense e materiale di lettura e di approfondimento.Trattamento dei dati personaliTutti i documenti inerenti al corso, quali copia del programma didattico, registro delle presenze con firme dei partecipanti, lezioni, test di verifica delle conoscenze nonché copia dell’Attestato saranno conservati, nei termini previsti dalla legge, da Plasso S.r.l.s., soggetto erogatore della formazione.

CORSO-DI-FORMAZIONE-RLS---RAPPRESENTANTE-DEI-LAVORATORI-

NewCondition150
In stock

Il corso di formazione di base per preposti, si propone di formare il personale addetto a sovraintendere all’attività dei lavoratori ed alla gestione ed alla organizzazione delle attività produttive, nei limiti della funziona loro demandatagli ed in ottemperanza delle direttive loro fornitegli dal datore di lavoro. Il preposto, infatti, monitora la corretta attuazione delle indicazioni del datore di lavoro, vigilando inoltre sul rispetto delle normative in materia di salute e sicurezza sul lavoro da parte del personale, nonché al corretto e consapevole utilizzo degli strumenti atti a svolgere le mansioni lavorative. Proprio per questo, la normativa attuale ha imposto una formazione particolare e specifica al preposto, che va ad aggiungersi alla formazione di base e la completa, rendendo il discente idoneo allo svolgimento delle sue peculiari mansioni.DESTINATARIIl corso si rivolge si rivolge a tutti i lavoratori insigniti della categoria di Preposti, ovvero soggetti dotati di supremazia nei confronti di altri lavoratori.RIFERIMENTI NORMATIVIArt. 37 del D.lgs. 81/08; Accordo Stato Regioni 21/12/2011DURATA DEL CORSOLa formazione verrà erogata in 8 ore. Il corso ha una validità quinquennale.AGGIORNAMENTOOgni corso di formazione prevede un conseguente aggiornamento. In particolare, il corso di Aggiornamento per Preposti alla sicurezza sul lavoro, si propone di mantenere i preposti sempre aggiornati sulla materia della sicurezza sul lavoro..PROGRAMMA DEL CORSOIl corso verrà organizzato in moduli formativi, secondo una struttura piramidale, che porrà alla base una solida conoscenza dei principi generali della materia, fino a giungere alla trattazione degli argomenti più tecnici e della disciplina di dettaglio. In particolare, il corso si compone di: principali soggetti del sistema di prevenzione aziendale: compiti, obblighi, responsabilità; relazione tra i vari soggetti interni ed esterni del sistema di prevenzione; definizione e individuazione dei fattori di rischio; incidenti e infortuni mancati; tecniche di comunicazione e sensibilizzazione dei lavoratori, in particolare neoassunti, somministrati, stranieri; valutazione dei rischi dell’azienda, con particolare riferimento al contesto in cui il preposto opera; individuazione misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione; modalità di esercizio della funzione di controllo dell’osservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni di legge e aziendali in materia di salute e sicurezza sul lavoro, e uso dei mezzi di protezione collettivi e individuali messi a loro disposizione.DOCENTI Tutti i docenti formatori sono dotati delle più alte qualifiche professionali, in possesso dei requisiti del docente formatore in ambito sicurezza secondo il DM 6/3/2013, e di una vasta esperienza professionale.METODOLOGIA DIDATTICA Plasso lavora utilizzando una metodologia didattica fortemente interattiva, basata su lezioni frontali volte ad approfondire ogni aspetto della materia, nonché su esempi pratici volti a chiarire l’applicazione pratica delle norme oggetto di studio.Valutazione finale e attestazione delle competenzeA seguito dell’esito positivo della verifica finale e della presenza pari ad almeno il 90% del monte ore, verrà consegnato ad ogni discente l’Attestato comprovante le conoscenze acquisite, rilasciato dall’Ente formativo Plasso, accreditato presso la Regione Sicilia. MATERIALE DIDATTICO Plasso S.r.l.s., metterà a disposizione di ciascun partecipante al corso il materiale didattico necessario ad affrontare l’attività formativa nel migliore dei modi. In particolare, verranno forniti dispense e materiale di lettura e di approfondimento.Trattamento dei dati personaliTutti i documenti inerenti al corso, quali copia del programma didattico, registro delle presenze con firme dei partecipanti, lezioni, test di verifica delle conoscenze nonché copia dell’Attestato saranno conservati, nei termini previsti dalla legge, da Plasso S.r.l.s., soggetto erogatore della formazione.

CORSO-DI-FORMAZIONE-PER-PREPOSTO-ALLA-SICUREZZA-SUL-LAVORO


LoghiAziendeLogo-FedexLoghiAziendeManganoCostruzioniLoghiAziende3sunLoghiAziendeCantineNicosiaLoghiAziendeCKLoghiAziendeDitragroupLoghiAziendeIlregnodellemeraviglieLoghiAziendeLibertyhotelLoghiAziendeOVSLoghiAziendeIbishotelLoghiAziendeRegioneSiciliaLoghiAziendeSchindlerLoghiAziendeMovisolLoghiAziendePfzerLoghiAziendeShangaiChungeGlassCo.LoghiAziendeSidraLoghiAziendeSTLoghiAziendeUNAhotelLoghiAziendeSer.Eco4108dn_logistica_mini_copy1LoghiAziendeUfficiomonopoliperlasiciliamanitalLoghiAziendeTerreverdidibronteFrigoriferiIndustrialiLoghiAziendeBuzziLoghiAziendeTernaLoghiAziendeDunlopserviceLoghiAziendeDeltatecnologyLoghiAziendeDHLexpressLoghiAziendeComunediCamporotondoEtneoLoghiAziendeLaCascinaLoghiAziendeDustyLoghiAziendeircacLogoPandoraLoghiAziendeNasSigonella1LoghiAziendesoleLoghiAziendeMilitello_in_Val_di_Catania-StemmaLoghiAziendeParmalat.PNGcmcmetropolitaneLoghiAziendeVillaItriacentroservizivolontariatoetneoLoghiAziendeenellogo-sereco-01LoghiAziendeZoetisLoghiAziendeIceaLoghiAziendeCentroservizivolontariatoetneodical.PNGLoghiAziendeMWgroupLoghiAziendeBaywaLoghiAziendeFoster-wheelerNicolosiTrasportiLoghiAziendeTranscomLoghiAziendeAnasLoghiAziendeCerisdiLoghiAziendeGruppoenergiaeserviziLoghiAziendeEmersonLoghiAziendeEurospinLoghiAziendeErgLoghiAziendeBefed1200px-NATO_OTAN_landscape_logo.svgLoghiAziendeComunediSanPietroClarenza
mikael-kristenson-3aVlWP-7bg8-unsplash
oi321j

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato su tutte le novità ed i servizi offerti

Create a website